L'esperienza Dinehome di Veronica

January 15, 2019
Appena ho letto di questa iniziativa ho pensato che fosse un'esperienza veramente bella e ne ho parlato con mio marito e i ragazzi.

Con un po' di emozione abbiamo compilato il form per diventare famiglia ospitante e...siamo stati piacevolmente sorpresi di ricevere in brevissimo tempo un abbinamento per iniziare quest'avventura.


Così, molto semplicemente, abbiamo conosciuto Miyu, un'adorabile ragazza giapponese che ha pranzato - ci scuseranno gli organizzatori di DINEhome ;-) - con noi per varie settimane.


Quando avevo più o meno l'età di Miyu ho avuto la fortuna di essere studentessa Erasmus all'estero e spero vivamente che anche i miei figli avranno questa opportunità...l'occasione che voi di Dinehome aggiungete può essere veramente preziosa per permettere a questi ragazzi di respirare un po' di aria di famiglia, seppur lontani da casa!


E' stato veramente bello parlare con lei delle sue origini, della "semplicità" delle scritture giapponesi e delle colorate abitudini del nostro paese. Ridere insieme delle mie, scarse, capacità culinarie (il pranzo dai nonni con la pasta sfoglia fatta a mano ha alzato di parecchio il livello) o del suo buffo accento (il porlrlrlo rimarrà nella storia!).  

Abbiamo visitato insieme Fico sentendoci molto turisti, e soprattutto vedere i ragazzi parlare in Inglese con lei come con un'amica conosciuta da tanto tempo ci ha aiutato a capire quante possibilità ci sia oggi per tanti giovani, e come possa essere semplice coglierle!


Ci siamo salutati con abbracci, scambi di ricette (Miyu Miso Soup diventerà un'abitudine in casa nostra) e tanta voglia di rimanere in contatto.

Grazie di cuore a Miyu e a voi di Dinehome

Veronica e fam.